Home / Borghi / Sansepolcro: città d’arte dell’Alta Valtiberina
Sansepolcro, Arezzo. Autore Christina J. Weis. Licensed under the Creative Commons Attribution
Sansepolcro, Arezzo. Autore Christina J. Weis

Sansepolcro: città d’arte dell’Alta Valtiberina

Sansepolcro (16.200 abitanti) sorge in Alta Val Tiberina, nell’estremità orientale della Toscana, a circa quaranta chilometri dalla città di Arezzo. Affascinante cittadina rinascimentale, Sansepolcro deve gran parte della sua fama a Piero della Francesca, celebre artista che qui nacque ai primi del Quattrocento. Il centro conserva ancora il suo carattere di città d’arte, con le sue maestose architetture, quasi tutte risalenti al periodo storico compreso tra il medioevo e il Cinquecento.

I tesori più preziosi della città sono custoditi nel museo civico. Situato all’interno del prestigioso palazzo trecentesco dei Conservatori, questo ospita una tra le opere più belle, se non la migliore in assoluto, di Piero della Francesca: l’affresco della Resurrezione. Oltre a questo pregevole affresco della fase di maturità dell’artista, si trovano anche l’altrettanto significativo Polittico della Madonna della Misericordia ed i dipinti che raffigurano San Giuliano e San Ludovico. Presenti anche le opere di artisti del calibro di Signorelli, Pontormo e Della Robbia e molti altri capolavori dell’arte, dal Trecento al Seicento, tra cui numerosi ori, argenti, ornamenti sacri, bassorilievi e sculture, conservati nel salone delle pietre.

Resurrezione. Opera di Piero della Francesca, Sansepolcro. No Copyright

Resurrezione. Opera di Piero della Francesca, Sansepolcro. No Copyright

Tra le architetture degne di nota, oltre ai numerosi palazzi storici di piazza Torre di Berta e di via XX Settembre, si segnalano monumenti come il duomo, la chiesa di San Francesco, la fortezza medicea, il palazzo comunale delle Laudi e la casa di Piero della Francesca.

Antica badia camaldolese del Mille ricostruita nel Trecento, il duomo presenta un imponente portale romanico e tre lunghe navate, al cui interno sono conservate pitture risalenti in prevalenza al Quattrocento. La fortezza medicea è invece un chiaro esempio di architettura militare cinquecentesca, mentre la casa natale di Piero della Francesca è un elegante palazzo rinascimentale, oggi sede dell’omonima fondazione artistica.

Non si può lasciare la cittadina senza aver portato via con sé un pezzo dell’artigianato locale. Sansepolcro è infatti famosa anche per la consolidata tradizione orafa ed argentiera, oltre che per i ricami e le opere in ferro battuto. Tra le coltivazioni locali più diffuse, il grano, fondamentale ingrediente della pasta, e le produzioni orticole in genere. Come in quasi tutto il territorio valtiberino, spicca la presenza del raro quanto pregiato tartufo, aromatico prodotto della terra ed ottimo condimento per numerose pietanze. Tra le carni, particolarmente saporita ed usata quella di cinghiale. La genuinità dei prodotti si riversa anche nelle prelibate ricette locali, come quella del risotto al tartufo bianco e della dolce “cicerchiata”.

La stagione migliore per visitare questo centro è senz’altro la primavera, il cui clima consente di passeggiare piacevolmente per le stradine del centro e tra i monumenti, ma anche di effettuare escursioni a contatto con la natura nelle verdi campagne dei dintorni.

MANIFESTAZIONI A SANSEPOLCRO

L’appuntamento più atteso dell’anno cade a settembre con il tradizionale Palio della Balestra. La manifestazione, che prevede un’intera settimana di festeggiamenti ed un’accorata partecipazione popolare, ha come protagonisti non solo i cittadini di Sansepolcro ma anche quelli di Gubbio, ugualmente legati a questa tradizione balestriera. Oltre alla gara finale dei balestrieri, che si svolge in piazza Torre di Berta, sono previsti cortei di figuranti in costumi rinascimentali, la cui particolarità è proprio l’essere ispirati a quelli delle opere di Piero della Francesca. Quest’innovazione è stata introdotta però solo di recente, in occasione del cinquecentesimo anniversario della morte dell’artista.

Sansepolcro

Sansepolcro

INFORMAZIONI UTILI

Mercato Settimanale Sansepolcro: martedì e sabato
Mercato settimanale, tutti i martedì e tutti i sabati dalle 8,00 alle 13,30.

Uffici Informazioni Turistiche – Sansepolcro
Via Matteotti, Sansepolcro
Telefono 0575 740536

Orario: tutti i giorni 9,30 – 13 / 15,30 – 18,30

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • Chieli Francesca “Il museo civico di Sansepolcro” EDIFIR, 2013
  • Cinti Daniela “Le mura medicee di Sansepolcro” Medicea, 1992

This post is also available in: Inglese, Tedesco

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi
eXTReMe Tracker