Home / 1789: Un assassinio a Linari nell'anno della Rivoluzione Francese / Le località descritte nel documento si ritrovano tutte nella cartografia del nuovo catasto del Granducato di Toscana, 1820-1830 riportata on line nello splendido Progetto C A S T O R E – Regione Toscana e Archivi di Stato toscani. Si trova la “Spada” dove abitavano i Salvestrini, c’è “Acqua Viva” e “Bosco a Marzi” e anche i “Maggioli”.
Le località descritte nel documento si ritrovano tutte nella cartografia del nuovo catasto del Granducato di Toscana, 1820-1830 riportata on line nello splendido Progetto C A S T O R E - Regione Toscana e Archivi di Stato toscani. Si trova la “Spada” dove abitavano i Salvestrini, c'è “Acqua Viva” e “Bosco a Marzi” e anche i “Maggioli”.

Le località descritte nel documento si ritrovano tutte nella cartografia del nuovo catasto del Granducato di Toscana, 1820-1830 riportata on line nello splendido Progetto C A S T O R E – Regione Toscana e Archivi di Stato toscani. Si trova la “Spada” dove abitavano i Salvestrini, c’è “Acqua Viva” e “Bosco a Marzi” e anche i “Maggioli”.

This post is also available in: English Français Deutsch Español

Le località descritte nel documento si ritrovano tutte nella cartografia del nuovo catasto del Granducato di Toscana, 1820-1830 riportata on line nello splendido Progetto C A S T O R E - Regione Toscana e Archivi di Stato toscani. Si trova la “Spada” dove abitavano i Salvestrini, c'è “Acqua Viva” e “Bosco a Marzi” e anche i “Maggioli”.

Le località descritte nel documento si ritrovano tutte nella cartografia del nuovo catasto del Granducato di Toscana, 1820-1830 riportata on line nello splendido Progetto C A S T O R E – Regione Toscana e Archivi di Stato toscani. Si trova la “Spada” dove abitavano i Salvestrini, c’è “Acqua Viva” e “Bosco a Marzi” e anche i “Maggioli”.

This post is also available in: English Français Deutsch Español

Marco Ramerini

Ho fatto ricerche sulla storia delle esplorazioni geografiche e del colonialismo, in particolare sulle isole delle spezie, le Molucche. Ho ideato alcuni siti internet tra cui il sito www.colonialvoyage.com dedicato alla storia dell'esplorazione geografica e al colonialismo. Poi il sito www.borghiditoscana.net dedicato alla mia regione: la Toscana. Oltre che a molti altri siti di viaggi in diverse lingue. Viaggiatore, scrittore di guide turistiche online, ricerco e scrivo di storia. Sono appassionato di astronomia e fotografia.