Home / Abbazie, Basiliche e Chiese / Duomo di Pisa: un capolavoro dell’architettura romanica
La facciata del Duomo, Pisa. Author and Copyright Marco Ramerini
La facciata del Duomo, Pisa. Author and Copyright Marco Ramerini

Duomo di Pisa: un capolavoro dell’architettura romanica

Il Duomo di Pisa, dedicato a Santa Maria Assunta, è il principale esempio di edificio religioso in stile romanico pisano, fu costruito tra il 1064 e il 1118, anno della sua consacrazione, e ampliato nei secoli successivi. Alla sua costruzione vi lavorarono vari architetti tra cui Buscheto, Rainaldo, Guglielmo e Biduino.

Capolavoro dell’architettura romanica, il duomo di Pisa è un grandioso insieme di elementi stilistici dovuti alle presenza, durante i lavori, di persone di cultura diversa che con il loro contributo hanno permesso la magnifica fusione di stili diversi come l’arabo, il bizantino, il lombardo ecc.

La facciata fu opera di Rainaldo che la eseguì nella seconda metà del XII secolo. Vi si aprono tre portali con porte di bronzo ed è decorata da colonne, intarsi, mosaici di marmi, la parte superiore della facciata è aperta da monofore, bifore e trifore, con colonne e tarsie marmoree. I lati del Duomo sono decorati da arcate, la struttura è dominata da una cupola circondata da loggiato del XIV secolo. Sul lato dell’edificio verso la Torre Pendente si trova la notevole Porta di San Ranieri con ante bronzee di Bonanno Pisano. L’abside ha arcate cieche a due ordini di loggette su colonne.

Duomo, Pisa. Author and Copyright Nello e Nadia Lubrina

Duomo, Pisa. Author and Copyright Nello e Nadia Lubrina

L’interno del Duomo ha un aspetto orientale, ricco di luce e con lo spazio che tende a moltiplicarsi per la particolare disposizione delle colonne. La chiesa ha una pianta a croce latina con cinque navate, mentre il transetto è a tre navate. La navata centrale  è retta da colonne in granito e presenta un bel soffitto a cassettoni in legno ed è aperta da vetrate del XIV secolo che illustrano la storia del Vecchio Testamento. Anche le navate minori sono ricche di colonne, alle finestre sono deliziose vetrate del XV secolo di Alessio Baldovinetti.

Nel transetto destro da notare: la Cappella di San Ranieri con ricca decorazione scultorea, la Tomba di Arrigo VII opera di Tino di Camaino del XIV secolo. Sotto la Cupola si trova il meraviglioso Pergamo degli inizi del XIV secolo di Giovanni Pisano, uno dei capolavori della scultura gotica italiana. Nel presbiterio si trovano alcune tele di Andrea del Sarto, mentre nell’Abside sono alcuni affreschi del Ghirlandaio e opere pittoriche del Beccafumi, del Sodoma, di Ventura Salimbeni e altri artisti.

Il campanile del Duomo, la famosa Torre Pendente si trova in posizione atipica, sul lato a destra dell’abside e staccato dal Duomo.

L'interno del Duomo, Pisa. Author and Copyright Nello e Nadia Lubrina.

L’interno del Duomo, Pisa. Author and Copyright Nello e Nadia Lubrina.

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • Redi Fabio “Pisa: il duomo e la piazza” 1997, Silvana
  • Lucchesi Giampiero “Museo dell’Opera del Duomo di Pisa” 2007, Pacini Editore
  • a cura di Peroni A. “Il Duomo di Pisa” 1995, Franco Cosimo Panini
  • a cura di Malafarina G. “Duomo di Pisa. Guida” 2007, Franco Cosimo Panini
  • Ceccarelli Lemut M. Luisa; Manfredi Marco; Renzoni Stefano “Pisa e le sue chiese. Dal Medioevo a oggi” 2013, Pacini Editore
  • AA. VV. “Pisa e la piazza dei Miracoli” 2004, Bonechi-Edizioni Il Turismo
  • Ronzani Mauro; Ascani Valerio “La torre pendente. Storia e interpretazione del campanile del Duomo di Pisa” 2011, ETS
  • Di Santo Alberto “Piazza del Duomo di Pisa” 2004, Ist. Poligrafico dello Stato
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi