Home / Città / Carrara / Carrara: la città del marmo
Duomo, Carrara. Author Vmunkov. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Duomo, Carrara. Author Vmunkov

Carrara: la città del marmo

Carrara (66.000 abitanti, 100 metri sul livello del mare) è conosciuta al mondo per il suo pregiato marmo (Marmo di Carrara) che viene estratto dalle cave presenti nelle vicine Alpi Apuane. La città che è il principale centro italiano per l’estrazione del marmo è di origine medievale. Le cave di marmo sulle Apuane furono utilizzate fin dall’epoca romana. La città per la sua importanza strategica fu contesa durante il medioevo tra i diversi poteri della zona, fu possedimento pisano, lucchese e dei Visconti, solo dal XV secolo Carrara entrò a far parte stabilmente dei possedimenti dei Malaspina formando assieme a Massa il ducato di Massa e Carrara. Nel XVIII secolo la città entrò a far parte dei domini degli Estensi.

Carrara ha il suo monumento più interessante nel Duomo, un edificio in stile romanico-gotico edificato tra l’XI e il XIV secolo. L’edificio dedicato a Sant’Andrea è rivestito di marmo presenta una facciata con un pregevole portale romanico e con un bellissimo rosone centrale. Molto bello è anche il portale laterale in stile romanico. L’abside è semicircolare arricchita da una loggia. Il campanile risale al XIII secolo. L’interno del duomo è a tre navate con archi a tutto sesto su colonne, vi si trovano numerose opere d’arte.

Dal Duomo parte la via Santa Maria, la più caratteristica strada della Carrara medievale, la via porta fino alla piazza dell’Accademia dove si trovano il palazzo dell’Accademia di Belle Arti, ex residenza dei Cybo Malaspina risalente al XVI secolo, e la seicentesca chiesa del Carmine. Nell’Accademia delle Belle Arti si trovano pregevoli esempi di arte romana, tra cui sculture, steli funerarie e altari, molto interessante è l’edicola Fantiscritti di età severiana. Nella vicina piazza Alberica, la piazza più nobile della città, si trovano alcuni interessanti palazzi del XVII secolo come il palazzo dei Conti del Medico e il Palazzo delle Logge.

Piazza Alberica, Carrara. Author Davide Papalini. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Piazza Alberica, Carrara. Author Davide Papalini

Per conoscere la storia delle cave di marmo è da visitare il Museo Civico del Marmo che racconta e mostra gli aspetti dell’estrazione, lavorazione e trasporto del marmo, nel museo si trovano anche diversi reparti archeologici legati all’estrazione del marmo in epoca romana, tra cui una nave da carico romana. Da Carrara è possibile percorrere le strade che si addentrano nelle Alpi Apuane fino alle cave di Marmo con spettacolari panorami, tra le più belle quelle che portano a Colonnata, alle cave di Fantiscritti e di Ravaccione. Dagli oltre mille e trecento metri di Campo Cecina si ha un panorama spettacolare sulle cave di marmo, sulle Alpi Apuane e il mare. Per gli amanti del mare i vasti arenili di Marina di Carrara si trovano a pochi chilometri dal centro di Carrara.

Cave di marmo di Fantiscritti, Alpi Apuane, Carrara. Author Lucarelli. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Cave di marmo di Fantiscritti, Alpi Apuane, Carrara. Author Lucarelli. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Carrara

Carrara

INFORMAZIONI UTILI:

Mercato Settimanale Carrara: lunedì
Mercato settimanale, in Piazza Alberica, tutti i lunedi dalle 8.00 alle 13.30.
Mercato settimanale, in Via Cap. Fiorillo a Marina di Carrara, tutti i giovedi dalle 8,00 alle 13,30.

Uffici Informazioni Turistiche – Carrara
Loc. Stadio – V.le XX Settembre – Loc. Stadio Carrara
Orario: lunedì – domenica 08:30-17:30
Tel +39 0585 844136 Fax: +39 0585 844136 e-mail: infocarrara@aptmassacarrara.it

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • AA. VV. “Massa Carrara” 2005, Mondadori Electa
  • A cura di Ficacci L. “Carrara. Michelangelo e il marmo” 2008, 24 Ore Cultura
  • Bradley Frederick “Le cave di marmo di Carrara” 2008, Promorama
  • Manfredi Marco; Volpi Alessandro “Breve storia di Carrara” 2007, Pacini Editore
  • Ferraris Alberto “Passi e valli in bicicletta. Toscana. Vol. 1: Province di Massa Carrara e Lucca” 1999, Ediciclo
banner