Home / Città / Firenze: il gioiello del Rinascimento italiano
Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini
Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

Firenze: il gioiello del Rinascimento italiano

Firenze, il gioiello del Rinascimento italiano, è una delle più importanti città d’arte del mondo. Considerata la culla del Rinascimento mondiale è riconosciuta in tutto il mondo tra le massime città per arte e architettura, con i suoi numerosi edifici storici, monumenti, e ricchi musei. Tra cui, per citarne solo qualcuno, la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Museo Nazionale del Bargello, la Galleria Palatina, il Museo degli Argenti, il Museo Nazionale di San Marco, ecc..

Il patrimonio artistico e culturale di Firenze è tra i maggiori del mondo. La città è rinomata, dal punto di vista artistico, come una delle più belle ed importanti città del pianeta. Firenze si trova ai piedi dell’Appenino tosco-emiliano, in una vallata circondata da splendide colline e aperta ad occidente su una vasta piana attraversata dal fiume Arno.

CAPITALE D’ITALIA

Firenze fu capitale del Regno d’Italia dal 1865 al 1871. La città fu costruita sul luogo di un insediamento etrusco e poi romano. Firenze, simbolo del Rinascimento, s’innalzò a dominare culturalmente ed economicamente nei secoli XV e XVI, sotto il governo dei Medici. I suoi 600 anni di straordinaria attività artistica possono essere ammirati sopratutto nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore (XIII secolo)), nella Basilica di Santa Croce, negli Uffizi, nel Palazzo Vecchio e nel Palazzo Pitti, e nei lavori dei grandi maestri come Giotto, Brunelleschi, Botticelli, Leonardo e Michelangelo.

Palazzo, Vecchio, Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

Palazzo, Vecchio, Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

L’intero centro storico della città fa parte dal 1982 della lista dei luoghi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Nella giustificazione dell’Unesco per l’inserimento di Firenze nella lista dei luoghi patrimonio mondiale del’umanità è scritto: “la più grande concentrazione al mondo di capolavori dell’arte universalmente riconosciuti si trova qui”.

UNA CITTÀ UNICA

Scriveva nel 1894 Anotole France: “Il Dio che ha fatto le colline di Firenze era un artista. […] Egli era orafo, incisore di medaglie, scultore, fonditore di bronzo e pittore, era un Fiorentino”. Anatole France (François-Anatole Thibault) “Lys Rouge” 1894

Oggi Firenze, la cui area comunale conta 379.000 abitanti e l’Area Metropolitana oltre un milione di abitanti (dati 2019) è capoluogo della provincia omonima e della regione della Toscana. La città è un importante centro commerciale, industriale e turistico. L’economia cittadina si fonda sul turismo, sulle industrie. La città è un eccellenza soprattutto nelle produzioni tessili e dell’abbigliamento, metalmeccaniche, ottiche, chimiche, farmaceutiche, del vetro e della ceramica. Inoltre un settore molto fiorente è l’artigianato. Ne sono esempi soprattutto la lavorazione dei merletti, l’oreficeria, la lavorazione della paglia. Firenze è ai piedi dell’Appennino tosco-emiliano, in una valle circondata da splendide colline e aperta a ovest su una vasta pianura attraversata dal fiume Arno.

L'Arno e i ponti di Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

L’Arno e i ponti di Firenze. Author and Copyright Marco Ramerini

A Firenze lavorarono o nacquero artisti, scienziati e uomini di fama mondiale come Giotto, Dante Alighieri, Michelangelo Buonarroti, Leonardo da Vinci, Giovanni Boccaccio, Filippo Brunelleschi (1377-1446) , Niccolò Machiavelli, Lorenzo dè Medici detto il Magnifico, Pietro Cimabue (Cenni di Pepo), Giorgio Vasari (Arezzo 1511- Firenze1574), Benvenuto Cellini (1500-1571), Niccolò Pericoli (il Tribolo) (Firenze 1500-1558), Leon Battista Alberti. Ma anche come Masaccio, Donatello, Marsilo Ficino, Pico della Mirandola, Amerigo Vespucci, Toscanelli. Francesco Guicciardini, Bartolomeo Ammannati (Settignano 1511 – Firenze 1592), Galileo Galilei, Giovanni da Verrazzano, Giambologna …

ALLOGGI, AGRITURISMI, B&B E HOTEL

Booking.com

Marco Ramerini

Ho pubblicato alcuni scritti sulla storia dell'esplorazione geografica e del colonialismo, in particolare sulle isole delle spezie, le Molucche. Ho ideato alcuni siti internet tra cui il sito www.colonialvoyage.com dedicato alla storia dell'esplorazione geografica e al colonialismo. Poi il sito www.borghiditoscana.net dedicato alla mia regione: la Toscana. Oltre che a molti altri siti di viaggi in diverse lingue. Viaggiatore, scrittore di guide turistiche online, scrivo di storia, fotografo e sono appassionato di astronomia.
banner