Castello di Triana, Roccalbegna, Grosseto.. Author and Copyright Marco Ramerini
Castello di Triana, Roccalbegna, Grosseto.. Author and Copyright Marco Ramerini

Castello di Triana

Il Castello di Triana si trova a circa 6 km da Roccalbegna in direzione del Monte Amiata. In passato questo castello veniva anche chiamato con i nomi di Triana di Santa Fiora o Atriana. Il castello è posto a 767 di altezza sopra un poggio roccioso a occidente del contrafforte montuoso che dal Monte Labbro s’inoltra fra le Valli della Fiora e dell’Albegna.

Le prime notizie del castello si hanno a partire dal 822, quando viene nominato in una pergamena. In seguito, a partire dal XII secolo, il castello di Triana fu dominato dai conti Aldobrandeschi di S. Fiora, i quali nel 1388 venderono il feudo di Triana alla famiglia Piccolomini di Siena.

Buona parte del castello è stata ristrutturata o ricostruita in tempi recenti, tra le strutture antiche originali troviamo la torre quadrangolare. La porta d’acceso al castello e la torre sovrastante è opera recente. All’interno del castello si trova la cappella della Madonna di Loreto risalente al XVII secolo. Vicino al castello è la chiesa parrocchiale di San Bernardino alla Triana edificata nel 1780 per volere dei Piccolomini. Il castello è proprietà privata e non è aperto al pubblico.

Castello di Triana, Roccalbegna, Grosseto.. Author and Copyright Marco Ramerini

Castello di Triana, Roccalbegna, Grosseto.. Author and Copyright Marco Ramerini

BIBLIOGRAFIA

  • Celuzza, Mariagrazia “Guida alla Maremma Antica” Siena, 1993, NIE
  • Giuseppe Guerrini (a cura di) “Torri e Castelli della provincia di Grosseto” Nuova Immagine Editrice Siena, 1999.
  • Bruno Santi (a cura di) “Guida storico-artistica alla Maremma. Itinerari culturali nella provincia di Grosseto” Nuova Immagine Editrice, Siena, 2007
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: