Home / Borghi / Montepulciano: una cittadina medievale e rinascimentale che domina la val di Chiana
Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.
Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.

Montepulciano: una cittadina medievale e rinascimentale che domina la val di Chiana

Montepulciano, è una bellissima cittadina medievale e rinascimentale che si trova su una collina a 605 metri d’altezza nel sud della provincia di Siena. Fondata come castello all’inizio dell’VIII secolo su una collina che controllava i transiti tra la val d’Orcia e la val di Chiana, Montepulciano divenne ricca nel medioevo grazie al commercio e alle attività manifatturiere. Più volte contesa tra Siena  e Firenze nel 1404 divenne stabilmente possesso fiorentino. Fu questo il periodo di massimo splendore per la città che vide fiorire le eminenze architettoniche rinascimentali che tutt’ora la caratterizzano.

Nella parte bassa della cittadina, fuori dalle mura si trova la chiesa di Sant’Agnese edificata all’inizio del XIV secolo. L’ingresso alla città dalla parte bassa, difesa dai possenti bastioni medicei progettati da Antonio da Sangallo il Vecchio,  avviene attraverso la Porta al Prato. Dalla porta si sale verso la parte alta della città lungo la via di Gracciano nel Corso fiancheggiata da case e palazi medievali e rinascimentali, tra cui il palazzo Avignonesi in stile tardo-rinascimentale, il palazzo Tarugi, il palazzo Cocconi e il palazzo Bucelli. Si giunge quindi alla chiesa rinascimentale di Sant’Agostino costruita su disegno di Michelozzo nel XV secolo. Vicino è anche la chiesa di Santa Lucia con facciata barocca che custodisce la Madonna della Misericordia di Luca Signorelli.

Palazzo Comunale, Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

Palazzo Comunale, Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

Proseguendo si supera il palazzo Buratti-Bellarmino con atrio decorato da affreschi dello Zuccari, poi il palazzo Venturi e le Logge del Grano del 1570. Il palazzo Cervini progettato dal Sangallo verso la metà del cinquecento, il palazzo Egidi e la chiesa del Gesù sono gli edifici più interessanti del tratto successivo. Si arriva quindi alla casa natale del Poliziano e infine alla chiesa di Santa Maria dei Servi, edificio trecentesco con facciata gotica, l’interno è barocco decorato a stucchi. Si costeggia la Fortezza o Baluardo Mediceo e si scende verso la maestosa Piazza Grande. Il centro della cittadina di Montepulciano è la Piazza Grande un ampia piazza rinascimentale dove si affacciano il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Contucci, il Palazzo del Capitano del Popolo e il Palazzo Nobili-Tarugi. Nella piazza si trova anche il cinquecentesco Pozzo dei Grifi e dei Leoni.

Il Palazzo Comunale è un edificio medievale trasformato nel XV secolo da Michelozzo nelle attuali forme che richiamano il Palazzo Vecchio di Firenze, dalla torre del palazzo si hanno magnifici panorami della campagna circostante e del centro abitato di Montepulciano. Il Duomo è una grande chiesa a croce latina edificata, su disegno di Ippolito Scalza, tra il 1592 e il 1630. La facciata è rimasta incompiuta, al suo interno si trovano sculture di Michelozzo, una fonte battesimale del XIV secolo di Giovanni di Agostino, terracotte di Andrea della Robbia e un trittico di Taddeo di Bartolo.

Il Pozzo de' Grifi e de' Leoni, Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

Il Pozzo de’ Grifi e de’ Leoni, Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini

Ritornando verso la parte bassa della città lungo la via Ricci s’incontra il cinquecentesco palazzo Ricci e il palazzo Neri-Orselli che ospita il Museo Civico e la Pinacoteca Crociani con importanti pitture e terracotte. Si arriva quindi alla chiesa di San Francesco con portale gotico e dalla quale si hanno belle vedute della campagna e delle colline attorno a Montepulciano. Dalla vicina Porta dei grassi è possibile scendere alla chiesa di San Biagio o Santuario della Madonna di San Biagio, il capolavoro di Antonio da Sangallo il Vecchio. Lungo la strada che porta a Cortona si trova la chiesa della Madonna delle Grazie progettata da Ippolito Scalza in stile manieristico.

Montepulciano è situato al centro di una zona ricca di storia, arte e buon vino, famosa è la produzione del Vino Nobile di Montepulciano. La città dista solo 13 km da Pienza e 67 km da Siena ed è ottimamente servita dai caselli di val di Chiana (per chi proviene da Firenze) e di Chiusi Chianciano (per chi proviene da Roma) dell’autostrada del Sole (A1).

Palazzo Tarugi o dei Nobili (XVI secolo), Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.

Palazzo Tarugi o dei Nobili (XVI secolo), Montepulciano, Siena. Author and Copyright Marco Ramerini.

INFORMAZIONI UTILI:

Mercato settimanale Montepulciano: Giovedi

Uffici Informazioni – Montepulciano
Informazioni e servizi turistici
Piazza Don Minzoni
tel. +390578757341 – fax 0578757341

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • AA. VV. “Montepulciano perla del Cinquecento” 2011, C&P Adver Effigi
  • Mangiavacchi Agostino “La chiesa cattedrale di Montepulciano. Le altre chiese della città” 2009, Tozzuolo
  • Singleton Kate, cur. Ruffa G. “Montalcino e Montepulciano. Val d’Orcia e dintorni” 2001, Slow Food
  • AA. VV. “Montepulciano e Montefollonico” 2012, KMZero
  • cur. Società storica poliziana “Montepulciano città nobile di Toscana” 2006, Le Balze
  • AA. VV. “Montepulciano. Guida storico artistica” 2004, Le Balze
  • cur. Barcucci. P. “Montepulciano. Guida storico artistica” 2011, C&P Adver Effigi
banner