Home / Borghi / Portoferraio: un inespugnabile cittadella medicea
Portoferraio, Isola d'Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini.
Portoferraio, Isola d'Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini.

Portoferraio: un inespugnabile cittadella medicea

Portoferraio è il capoluogo dell’Elba, il paese è situato sulla costa settentrionale dell’isola e oltre ad essere il centro principale è anche il porto più importante dell’isola. Portoferraio possiede circa 12.000 abitanti.

Il luogo fu in età romana chiamata con il nome di Fabricia e durante il medioevo Feraia, diventando uno scalo importante per le risorse minerarie di ferro da cui deriva il nome stesso della città. Dovette subire grandi devastazioni ad opera dei saraceni che la distrussero, fu solo più tardi, attorno al XVI secolo, che con l’arrivo sull’isola dei Medici iniziò una nuova rinascita per la città, essi l’arricchirono di imponenti fortificazioni e di ricchi edifici, facendone una piazzaforte inespugnabile. Nel 1814 divenne residenza solo per pochi mesi per il breve regno elbano di Napoleone Bonaparte, che visse nella Villa di San Martino e nella Palazzina dei Mulini.

Da vedere a Portoferraio: Oltre alle due ville di Napoleone, da non perdere la visita alle fortezze medicee, tra cui il forte Stella, il forte Falcone, e il fronte di Terra, quest’ultimo, in passato, era una grandiosa barriera difensiva, circondata da un fossato che rendeva la cittadella di Portoferraio inespugnabile insieme ai suoi imponenti bastioni.

Il Palazzo comunale, fu costruito per volere di Cosimo I intorno alla metà del’500 per provvedere tramite dei forni alla cottura del pane per le guarnigioni; la chiesa del S.S. Sacramento risalente al 1551 nel cui interno si trovano antichi paramenti liturgici (1500-1700), il trono di Napoleone, un crocefisso in legno, una copia in bronzo della maschera di Napoleone; la chiesa di S. Rocco con accanto un piccolo cimitero nel quale furono seppelliti le vittime di pestilenze e i giustiziati; la chiesa della Misericordia del 1677, la quale custodisce le reliquie del patrono della città, S. Cristino martire.

Il tratto di costa che da Portoferraio porta a Bagnaia è deliziosa e per la strada si può fare una visita a Punta delle Grotte dove si trovano i resti di una villa romana risalente ad Adriano, dove si possono vedere dei bei mosaici; poi proseguendo si arriva a Magazzini dove si trova una chiesa e delle colonne appartenenti al romanico pisano.

COME ARRIVARE A PORTOFERRAIO

Portoferraio è il principale luogo di sbarco per chi arriva all’isola d’Elba, qui si trova il più importante porto dell’isola e qui arrivano la maggior parte dei traghetti che collegano l’Elba al porto di Piombino lungo la costa toscana. Il tempo che occorre per la navigazione tra Piombino e Portoferraio varia tra i 40 e i 60 minuti. I traghetti di Toremar, Moby Lines e BluNavy sono quelli che collegano Portoferraio e l’Elba con Piombino. Prenotazione traghetti per l’isola d’Elba.

Portoferraio, Isola d'Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini.

Portoferraio, Isola d’Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini.

LE SPIAGGE DI PORTOFERRAIO

Spiagge da visitare nel comune di Portoferraio:

La costa da Portoferraio a Capo d’Enfola: Le Spiagge Bianche.

Tutto il tratto di costa tra Portoferraio e il Capo d’Enfola è la zona delle famose spiagge bianche dell’Elba, si tratta di un meraviglioso tratto di costa dove le scogliere si alternano a piccole, ma suggestive spiagge, in gran parte di ghiaia bianca, con un mare dai colori bellissimi.

Le Viste: spiaggia situata dietro al porto di Portoferraio, davanti all’isola dello Scoglietto, di sabbia e ghiaia bianche.

Lido delle Ghiaie: spiaggia di ghiaia bianca in prossimità del paese di Portoferraio, conosciuta per il colore bianco dei suoi ciottoli e per le possibilità di meravigliose escursioni subacquee.

Cala dei Frati: spiaggia di ghiaia bianca lunga circa 100 metri raggiungibile solo attraverso il mare.

Padulella: spiaggetta di ghiaia bianca, con su un lato delle scenografiche rocce bianche.

Capo Bianco: bellissima spiaggia lunga 400 metri, sovrastata da bianche pareti rocciose, per raggiungerla è necessario scendere una scalinata di circa 40 gradini.

Sottobomba: altra bella spiaggia di ghiaia bianca in un bellissimo scenario naturale.

Seccione: bella spiaggia di ghiaia bianca, un po’ faticoso il percorso, si devono scendere (e poi risalire) 120 scalini, ma molto bello il panorama.

Acquaviva: piccola spiaggia con alle spalle una pineta.

Sorgente: piccola spiaggia di ciottoli bianchissimi e levigati in un bel paesaggio fatto di scogli e rupi.

Sansone: stupenda e deliziosa piccola spiaggia di ghiaia bianca, con alle spalle bianchissime rocce a picco sul mare, il percorso per raggiungerla è un pò difficile ma il panorama è mozziafiato.

Capo d’Enfola: lungo tutto il promontorio del capo d’Enfola si trovano piccole calette , spesso raggiungibili solo dal mare, mentre nell’ismo che collega il capo al resto dell’isola si trova una piccola spiaggia di ghiaia.

Il tratto di costa tra Portoferraio e il Capo d'Enfola, Isola d'Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini

Il tratto di costa tra Portoferraio e il Capo d’Enfola, Isola d’Elba, Livorno. Author and Copyright Marco Ramerini

Golfo di Viticcio e della Biodola:

Golfo di Viticcio: nel piccolo golfo di Viticcio si trovano delle deliziose insenature tra gli scogli come quella della Pinetina.

Golfo della Biodola: qui si trovano le due spiagge di Biodola e Scaglieri; la prima, la Biodola, è una delle più conosciute spiagge dell’Elba, lunga 600 metri con sabbia dorata molto bella, ricca di vita e attrezzature turistiche; la seconda, Scaglieri è il prolungamento della Biodola, ed è lunga 150 metri.

Golfo di Portoferraio:

Bagnaia: una baia situata all’estremità orientale del golfo, di sabbia e ghiaia, attrezzata.

Ottone e Ottonella: due spiagge lunghe e strette, sempre all’estremità orientale del golfo di Portoferraio, una vicina all’altra, di ghiaia e sabbia, accanto alla Villa Ottone.

Magazzini: spiaggia di ghiaia e sabbia situata nel piccolo borgo di Magazzini, attrezzata.

Schiopparello: stretta e lunga spiaggia di ghiaia e sabbia, si trova vicino a Magazzini.

Le Prade: bella spiaggia di sabbia e ghiaia, piuttosto profonda, situata al centro della parte meridionale del Golfo di Portoferraio.

Portoferraio

Portoferraio

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • Marchese Antonello “Portoferraio. Porto sicuro nella storia della Toscana” 2013, Aska Edizioni
  • Palmieri Giampiero “Discovering Portoferraio. La scoperta di una città” 2010, Edizioni Artestampa
  • a cura di Castelli P.; Ferretti M. “Le residenze napoleoniche a Portoferraio” 2001, Pacini Editore
  • Muscari Paola; Cunico Mariapia “Arcipelago nascosto. Giardini, aranceti, carceri, torri e fortezze delle isole dell’arcipelago toscano” 2012, Olschki
  • AA. VV. “Isola d’Elba e arcipelago toscano. Guida social” 2012, Touring
  • Quilici Folco; Tamagnini Luca “Arcipelago toscano parco nazionale” 2002, Photoatlante
  • AA. VV. “Isola d’Elba e arcipelago toscano” 2002, De Agostini
  • Lambertini Marco “Isola d’Elba. Guida alla natura, storia e itinerari” 2010, Pacini Editore
  • Camici Marcello “L’Elba tra Medioevo e Rinascimento. Viaggio alla scoperta di un’isola” 2009, Ginevra Bentivoglio EditoriA
  • Passi Giacomo “Isola d’Elba” 2008, Mondadori Electa
  • AA. VV. “Elba tutte le spiagge” 2008, Nove
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: