Home / Isole / Isola della Gorgona: uno scoglio ricco di verde dell’arcipelago toscano
Torre Vecchia, Isola di Gorgona, Livorno. Autore Giovanni Spinozzi. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Torre Vecchia, Isola di Gorgona, Livorno. Autore Giovanni Spinozzi

Isola della Gorgona: uno scoglio ricco di verde dell’arcipelago toscano

L’isola della Gorgona è la più a nord delle isole dell’Arcipelago Toscano (43°25’37” lat. Nord) è anche l’isola più piccola (2,25 km²), s’innalza per 255 metri sopra il livello del mare ed è quasi completamente montagnosa e, per la maggior parte della sua area, è coperta da macchia mediterranea, l’isola è tuttora una colonia penale.

Gorgona si trova a circa 37 km da Livorno, 39 km da Capraia e 60 km dalla Corsica, fa parte del comune di Livorno, ed ha circa 300 abitanti compresi i detenuti (poche famiglie di pescatori, 120 poliziotti e 100 detenuti). L’isola può essere raggiunta tramite i traghetti che partono da Livorno, la traversata dura circa un ora e mezza.

Gorgona assieme alle isole di Capraia, Pianosa, Elba, Giglio, Giannutri e Montecristo, forma il parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. A causa della sua situazione di colonia penale la visita dell’isola è soggetta a restrizioni.

Probabilmente l’isola fu colonizzata dagli Etruschi, anche se nessuna traccia di questa probabile colonizzazione è rimasta, ci sono invece segni di un insediamento romano nella località “Piano dei Morti”.

Nel passato diversi monasteri furono costruiti sull’isola. I pisani occuparono la Gorgona nel 1283 e costruirono la Torre Vecchia, tuttora esistente, situata sulla cima di una roccia a picco sul mare di Costa dei Cantoni. Nel 1406 Gorgona fu occupata dai fiorentini. Nel 1701 fu ceduta ai frati Certosini, ma nel 1777 il granduca di Toscana Pietro Leopoldo recuperò il possesso dell’isola.

Nel 1869 l’isola divenne colonia penale e così è anche oggi. Questo è il motivo per cui, per visitare Gorgona, è necessario ottenere un permesso dalla Direzione Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena del Ministero di Grazia e Giustizia.

Isola di Gorgona, Livorno. Autore Pierre Bona. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike

Isola di Gorgona, Livorno. Autore Pierre Bona

Escursioni all’isola sono organizzate dalla Cooperativa Parco Naturale “Isola di Gorgona”. I luoghi visitati includono: la Torre Vecchia, la Torre Nuova, la Torre dell’Orologio, la chiesa di San Gorgonio, la Grotta del Bue Marino, le baie di Cala Scirocco e dello Scalo.

Per dare una prima e semplice occhiata a Gorgona, può essere interessante prendere il traghetto che una volta alla settimana partendo da Livorno ferma a Gorgona sulla via per Capraia.

Gorgona

Gorgona

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • Naldi Angiolo “L’isola di Gorgona nel parco nazionale dell’arcipelago toscano. Storia, archeologia, ambiente naturale terrestre e marino dell’isola di Gorgona” 2009, Debatte
  • Camici Marcello “Escursione all’isola di Gorgona” 2011, Tg Book
  • Specchia Angelo “La Gorgona. Storia e immagini di uno scoglio” Pacini Editore
  • Muscari Paola; Cunico Mariapia “Arcipelago nascosto. Giardini, aranceti, carceri, torri e fortezze delle isole dell’arcipelago toscano” 2012, Olschki
  • AA. VV. “Isola d’Elba e arcipelago toscano. Guida social” 2012, Touring
  • Quilici Folco; Tamagnini Luca “Arcipelago toscano parco nazionale” 2002, Photoatlante
  • AA. VV. “Isola d’Elba e arcipelago toscano” 2002, De Agostini
banner
Close
GDPR
Le leggi dell'UE richiedono che chiediamo il tuo consenso all'uso dei cookies. Utilizziamo i cookie per garantire che il nostro sito funzioni correttamente. Alcuni nostri partner pubblicitari raccolgono anche dati e utilizzano i cookie per pubblicare annunci personalizzati.




Sottoscrivete il nostro canale YOUTUBE: