Home / Paesaggi / Val di Chiana: il granaio dell’Etruria
La Val di Chiana, vista da Cortona, e sullo sfondo il Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini
La Val di Chiana, vista da Cortona, e sullo sfondo il Lago Trasimeno. Autore e Copyright Marco Ramerini

Val di Chiana: il granaio dell’Etruria

La Val di Chiana è una grande area pianeggiante, attraversata dal fiume Chiana, che si trova a sud-ovest della città di Arezzo. Il fiume Chiana, antico affluente del Tevere, fu deviato dai romani in modo che le sue acque affluissero nell’Arno, riducendo cosi i rischi di piena del Tevere a Roma.

La Val di Chiana era considerata in epoca antica il granaio dell’Etruria, grazie alla fertilità del suolo e alla ricchezza delle sue coltivazioni. La valle era anche attraversata da due importanti arterie romane, la Via Cassia (vetus) e la Via Clodia, gli insediamenti principali in epoca etrusca e romana erano Cortona e Chiusi.

UNA ZONA RICCA DI COLTIVAZIONI

Durante il medioevo il territorio subì un graduale abbandono dei fondovalle, causato dall’impaludamento di gran parte della zona, si sviluppano allora i centri collinari di Montepulciano, Castiglion Fiorentino, Monte San Savino, Lucignano, Civitella Val di Chiana ecc. A partire dal XVII-XVIII secolo la zona venne bonificata e le attività agricole conobbero un nuovo periodo florido.

Il Loggiato del Palazzo Vescovile nella Piazza del Duomo, Chiusi, Siena. Autore e Copyright Marco Ramerini

Il Loggiato del Palazzo Vescovile nella Piazza del Duomo, Chiusi, Siena. Autore e Copyright Marco Ramerini

Oggi la zona è divisa tra le provincie di Arezzo e Siena. Ne fanno parte i comuni di Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana, Monte San Savino in provincia di Arezzo. Mentre quelli di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, e Trequanda si trovano in provincia di Siena.

Parte della Val di Chiana si estende anche in Umbria, infatti vi sono compresi anche i comuni umbri della provincia di Perugia di Castiglione del Lago, Paciano, Città della Pieve, Tuoro sul Trasimeno (in parte), Panicale (in parte) e quelli della provincia di Terni di Monteleone d’Orvieto e di Fabro.

Val di Chiana

Val di Chiana

La Val di Chiana si estende su circa 2.300 km², all’estremità meridionale della valle si trova il monte Cetona (1.148 metri), che è la montagna più alta della zona. I richiami turistici di questa zona della Toscana sono molteplici. Vi si trovano città di grande importanza turistica come Arezzo, Cortona, Chiusi, Castiglion Fiorentino, Montepulciano, e l’importante centro termale di Chianciano Terme. Ma anche centri minori molto belli come Lucignano, Monte San Savino, Civitella in Val di Chiana, Cetona, Sarteano, e in Umbria, Città della Pieve, Monteleone d’Orvieto e Castiglione del Lago.

BIBLIOGRAFIA

  • AA. VV. “Toscana” Guide Rosse Touring Club Italiano, 2007
  • cur. Fornasari L.; Refice P. “Rinascimento in terra d’Arezzo. Da Beato Angelico e Piero della Francesca a Bartolomeo della Gatta e Luca Signorelli in Val di Chiana” Polistampa, 2012
  • cur. Massai C. “Arezzo e la sua provincia. Cortona, Castiglion Fiorentino, Val di Chiana… viste nel viaggio pittorico della Toscana dell’abate Francesco Fontani nel 1834” F & C. Edizioni, 2013

ALLOGGI, AGRITURISMI, B&B E HOTEL

Booking.com

Marco Ramerini

Ho pubblicato alcuni scritti sulla storia dell'esplorazione geografica e del colonialismo, in particolare sulle isole delle spezie, le Molucche. Ho ideato alcuni siti internet tra cui il sito www.colonialvoyage.com dedicato alla storia dell'esplorazione geografica e al colonialismo. Poi il sito www.borghiditoscana.net dedicato alla mia regione: la Toscana. Oltre che a molti altri siti di viaggi in diverse lingue. Viaggiatore, scrittore di guide turistiche online, scrivo di storia, fotografo e sono appassionato di astronomia.
banner